Condivisi sui social
image_pdfimage_print

 292 Totale visite,  2 Visite oggi

Lo scontrino elettronico è un documento fiscale che viene emesso in formato digitale e ha lo stesso valore legale di quello cartaceo. La sua introduzione ha lo scopo di semplificare la vita degli esercenti e dei consumatori, ridurre l’evasione fiscale e migliorare la trasparenza delle transazioni commerciali.

Il funzionamento dello scontrino elettronico prevede l’utilizzo di un software di gestione delle vendite (o POS) che si connette con il Sistema di Interscambio (SDI) dell’Agenzia delle Entrate. Questo software deve essere certificato e abilitato per la generazione degli scontrini elettronici.

Quando un cliente effettua un acquisto, il commerciante registra la vendita tramite il software di gestione delle vendite. Il software genera automaticamente lo scontrino elettronico, che viene inviato al Sistema di Interscambio (SDI) dell’Agenzia delle Entrate. L’acquirente può scegliere di ricevere lo scontrino elettronico via e-mail o tramite un’applicazione mobile dedicata.

Lo scontrino elettronico contiene tutte le informazioni fiscali previste dalla legge, come il nome e la partita IVA del venditore, il tipo di prodotto o servizio acquistato, l’importo della transazione, la data e l’ora dell’acquisto.

L’uso dello scontrino elettronico è obbligatorio per i negozi e i professionisti che effettuano vendite al dettaglio, ma anche per i ristoranti, i bar, i parrucchieri, gli estetisti e tutti gli altri esercenti che offrono servizi ai clienti. In caso di mancata emissione dello scontrino elettronico, il commerciante può incorrere in sanzioni amministrative.

Review Cos’è e come funziona lo scontrino elettronico?.